Finanza: “Tuoni e fulmini sui paradisi fiscali”

5 aprile 2013 – Presseurop Tribune de Genève

Cover

Secondo il quotidiano il ramo svizzero dell’inchiesta “Offshore Leaks” sui paradisi fiscali coinvolge

più di 300 persone e 70 società, tra cui una ventina di banche e diversi intermediari finanziari che hanno fondato migliaia di società offshore per gestire i conti dei loro clienti stranieri. [La Banca] USB avrebbe aperto 2.900 società offshore in una dozzina di giurisdizioni come le isole Cook o Cayman, e Credit Suisse avrebbe fatto lo stesso creando oltre 700 società.

In Svizzera l’inchiesta è stata condotta da Le Matin Dimanche e dalla SonntagsZeitung, che ne hanno poi pubblicato i risultati.

Ci sono errori fattuali o di traduzione? Segnalali