Francia: L’addio alla tripla A minaccia l’Europa

15 luglio 2013 – Presseurop De Morgen

“La Francia volta la pagina della tripla A”, scrive Les Echos dopo che il 12 luglio Fitch ha declassato il rating del debito francese portandolo da AAA ad AA+. L'ultima delle grandi agenzie a mantenere il rating massimo per la Francia ha spiegato la sua decisione evidenziando il perdurare di un indebitamento considerevole, l’impennata della disoccupazione e l’assenza della crescita. Dato per Fitch la prospettiva del paese resta comunque stabile, secondo Les Echos è “poco probabile” che il debito francese sia attaccato sui mercati. 

Secondo De Morgen però “le nubi che si addensano sopra la Francia” rischiano di estendersi all’eurozona, e “l’Europa va verso un autunno caldo”. Il quotidiano belga ricorda che anche l’Italia è stata appena bacchettata da Standard&Poor’s e che la situazione economica in Portogallo, Grecia, Cipro e Slovenia è preoccupante: 

la crisi dell’eurozona non è affatto conclusa, e prima dell’autunno si annuncia un’altra battaglia angosciante. Il 22 settembre gli elettori tedeschi avranno l’occasione di esprimere il loro giudizio sulla politica europea di Angela Merkel. L’opinione pubblica è sempre meno favorevole all’aiuto per i paesi del Mediterraneo, che evidenziano pochi miglioramenti e prospettive scoraggianti.